Vi presento il dott Longhi massimiliano - VOLONTARIO DI PROTEZIONE CIVILE E RADIOAMATORE IZ2LYZ

Vai ai contenuti

Menu principale:

Vi presento il dott Longhi massimiliano

Il Dott. Longhi si interessa di Protezione Civile da molti anni ed attualmente svolge la sua attività principale nel campo della Sicurezza sul Lavoro in qualità di consulente e formatore di settore.
Novembre 1994, alluvione in Piemonte: è da quel primo intervento con l’A.N.A. di Bergamo che Massimiliano Longhi sviluppa per il mondo della protezione civile una passione che lo porterà a specializzarsi nel settore, vivendo realtà importanti quali quella dell’Antincendio Boschivo con esperienze sia in Lombardia che in Liguria e quella del S.A.R. (Search and Rescue) grazie alla sperimentazione di strumentazioni tecnologiche per la ricerca e il soccorso in maceria.
Entra poi a far parte del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco in qualità di Volontario in servizio discontinuo presso il Comando Prov.le di Bergamo e, nel 2008, raggiunge uno degli obiettivi più importanti, ossia il dottorato presso l’Università degli Studi di Perugia (Centro Studi Foligno) in “Coordinamento delle Attività di Protezione Civile”, con 110 su 110 con lode.
Diventa formatore riconosciuto dall'IREF Lombardia, ente qualificato per l'acreditamento dei corsi di protezione civile ed entra a far parte dell'albo dei formatori di AIFOS (Associazione Italiana Formatori Sicurezza SUL LAVORO).
Decide quindi di aprire un suo studio professionale (Malober Formazione e Consulenza) dedito alla progettazione e alla realizzazione di interventi formativi innovativi e interattivi nell’ambito della protezione civile, della gestione sociologica delle emergenze e della sicurezza sul lavoro, in costante collaborazione con aziende private ed enti pubblici (Regione Lombardia, Scuola Prov.le Antincendi di Trento, Provincia di Bergamo, Amministrazioni comunali lombarde).
Inoltre elabora, anche grazie all’esperienza maturata durante il tirocinio universitario, metodologie sperimentali per testare la validità dei Piani di Emergenza e per addestrare il personale in merito alle procedure in essi contenute.





 
Torna ai contenuti | Torna al menu